Jump to content
  • Allenamento

    Generale

    Ogni settimana si concentra su una tattica in particolare e viene programmata in base al numero di incontri da disputare nei successivi sette giorni. In una settimana tipica, con una partita in programma al sabato, ogni giorno è composto di solito da due sedute, con la possibilità di organizzarne una extra, a seconda dell'intensità generale, data dal confronto con la percentuale del carico di lavoro previsto per ogni giocatore.

    Puoi gestire l'allenamento più o meno a fondo, a tua scelta.

    -          Puoi scegliere di affidarlo completamente al tuo staff, utilizzando una selezione di programmi e sessioni predefiniti.

    -          Puoi prendere spunto dagli stessi programmi predefiniti per personalizzare il calendario degli allenamenti.

    -          Infine, puoi occuparti in prima persona dell'allenamento definendo nel dettaglio ogni unità, sessione e programma in base alle tue necessità.

    Puoi cambiare idea in qualsiasi momento senza soluzione di continuità. Gli allenatori alle prime armi potrebbero lasciare al loro staff il compito di seguire gli allenamenti, almeno inizialmente, mentre cercano di saperne di più per poi prendere lentamente il controllo. Gli allenatori più navigati, invece, potrebbero voler gestire da subito ogni singolo dettaglio in prima persona.

    È possibile lavorare su un massimo di tre tattiche alla volta. La tattica primaria allenata contribuirà per il 60% alla conoscenza tattica della squadra, mentre le altre due riceveranno ciascuna il 20%. La conoscenza tattica aumenta e diminuisce a seconda delle istruzioni giocatore e di squadra assegnate a una tattica e si applica a tutte le tattiche. Per esempio, se a un giocatore viene assegnata l'istruzione Passaggi corti per tutte e tre le tattiche, la sua conoscenza sarà più alta in questo fondamentale e contribuirà al punteggio complessivo ricavato prendendo in esame tutte le istruzioni giocatore.

    Ricorda che i giocatori possono diventare scontenti se l'allenamento non si concentra su quelle che sono le loro necessità. Se assegni un allenamento troppo intenso, o uno individuale non adatto a un giocatore, se ti concentri troppo su un'unità posizionale sacrificandone un'altra, o se ignori certi attributi, i singoli giocatori potrebbero manifestare il loro malcontento verso i tuoi metodi e chiederti di porre rimedio.

    Basi

    ·         L'allenamento è condotto tramite programmi settimanali.

    ·         Ogni programma è composto da sessioni.

    ·         Ci sono tre sessioni al giorno: sessione 1, sessione 2 ed extra.

    ·         L'allenamento di ogni sessione è composto da un'ampia serie di esercizi.

    Sessioni

    Seleziona una sessione qualsiasi nel calendario settimanale per mostrare tutte quelle disponibili.

    Le sessioni sono suddivise in nove categorie: Generale, Preparazione alle gare, Attacco, Difesa, Tecnica, Tattica, Portiere, Calci piazzati, Fisico ed Extracurriculare. All'interno di ogni categoria puoi scegliere liberamente il tipo di preparazione per la tua squadra in base alla tattica che intendi adottare. Per esempio, potresti svolgere una sessione di attacco concentrata su Attacco ragionato, Attacco di prima, Attacco in sovrapposizione o Difesa avanzata.

    Per ogni sessione vengono illustrati i benefici apportati all'intera rosa della prima squadra. Molte sessioni prevedono un Gruppo offensivo, un Gruppo difensivo e un Gruppo portieri. A seconda della sessione, una di queste unità avrà un focus primario, mentre le altre avranno un focus secondario. Ciò influisce a sua volta sul bilanciamento nello sviluppo degli attributi durante una sessione. Un Gruppo offensivo a cui viene assegnato il focus primario di solito beneficerà del 60% del focus totale per il periodo trascorso sul campo di allenamento.

    Per esempio, se al Gruppo offensivo viene assegnata una sessione d'attacco, questa diventerà quella primaria in quanto lavora sulla creazione delle occasioni e sulla finalizzazione. Il ruolo secondario dell'unità difensiva consiste nel lavorare sulla strategia difensiva per contrastare quella offensiva, mentre l'unità portiere si concentrerà sul non prendere gol. Altre sessioni più specifiche vedranno i giocatori alla prese con i calci piazzati contro il resto della squadra, e così via.

    Ci sono alcune sessioni che coinvolgono tutta la squadra, al contrario di quelle che riguardano i singoli gruppi. In questi scenari, la squadra lavora insieme, scambiandosi di ruolo, a eccezione del portiere, il cui obiettivo sarà sempre quello di non subire gol. All'analisi delle sessioni, che si svolge in aula, parteciperà tutta la squadra.

    Ogni sessione evidenzia i potenziali benefici apportati agli attributi, indicando al tempo stesso il Rischio infortuni, la Condizione, l'Affaticamento e la Felicità dei giocatori. A questi ci si riferisce collettivamente come Effetti.

    L'Affaticamento è in gran parte una diretta conseguenza dell'allenamento fisico. La tecnica e gli altri attributi hanno un impatto minimo, o pari a zero. Quando l'Affaticamento raggiunge una certa soglia, il giocatore si stanca e ha bisogno di riposare. Se un giocatore è stanco, tutte le sessioni con un rischio di affaticamento elevato non faranno che peggiorare le cose. Se invece è riposato, sarà più facile che migliori il suo livello di condizione per ridurre il rischio di affaticamento sul lungo termine.

    Un programma precampionato completo, con una preparazione fisica adeguata, ridurrà l'affaticamento sul lungo termine, consentendo di giocare più partite durante la stagione. Al contrario, una preparazione fisica insufficiente nel precampionato porterà il giocatore a stancarsi molto prima durante la stagione.

    Programmazione

    I programmi sono pensati su base settimanale per essere utilizzati durante la stagione. Fai attenzione agli indicatori di Intensità quando aggiungi o rimuovi le sessioni, evita di sovraccaricare la squadra per non aumentare il rischio infortuni e di affaticamento. Ci sono anche degli indicatori per i benefici ottenuti ogni giorno dal Gruppo offensivo, dal Gruppo difensivo e dal Gruppo portieri.

    Le sessioni extra affaticheranno velocemente i tuoi giocatori, anche se questo non rappresenta un grosso problema per le squadre giovanili, che invece beneficeranno maggiormente del tempo in più trascorso ad allenarsi e a migliorare le loro capacità. Il segreto, come sempre, sta nel trovare il giusto equilibrio. Allenare troppo un giocatore giovane potrebbe rischiare di bruciarlo prima del tempo.

    A parte questo, spetta a te scegliere come impostare il programma, in base ai giocatori di cui disponi e alla tua filosofia come allenatore. Il pulsante "Seleziona programma" è un buon modo per cominciare, in quanto ti permette di selezionare un programma pre-impostato per ogni periodo della stagione. La preparazione precampionato potrebbe essere più impegnativa sotto il profilo fisico, mentre gli allenamenti di metà e fine stagione dovrebbero risultare meno pesanti e più orientati al recupero, all'analisi e alla tattica. L'ultima parola, come sempre, spetta a te.

    I club professionistici avranno a disposizione tutta la settimana per lavorare, quelli semi professionistici e dilettanti tre giorni, incluso quello della partita.

    Unità

    Anche se i gruppi sono divisi in offensivo, difensivo e portieri, sei tu a decidere quali giocatori ne fanno parte e il ruolo che devono ricoprire durante le sessioni di allenamento. Questo vale per ogni sessione: non puoi sistemare i giocatori in gruppi differenti in sessioni diverse, ma puoi controllare se un giocatore si trova nel Gruppo offensivo o in quello difensivo. I portieri devono far parte del Gruppo portieri. Trascina e sposta i giocatori da un gruppo all'altro come preferisci.

    I giocatori della squadra riserve o delle giovanili potrebbero essere inseriti in un gruppo in qualsiasi momento e otterranno benefici allenandosi a un livello superiore, migliorando le possibilità di sviluppare tutto il loro potenziale.

    Tutoraggi

    Il Mentoring, conosciuto in precedenza come Tutoring, consente ai giocatori più giovani di imparare dai compagni di squadra più esperti allenandosi direttamente con loro. Un gruppo deve essere composto da un minimo di tre giocatori per poter lavorare insieme.

    Più i giocatori hanno un profilo affine, e maggiori saranno le probabilità che quello esperto possa trasmettere parte della sua influenza al giovane. Ci sono comunque altri fattori da considerare, come l'età del giocatore esperto, la sua importanza all'interno dello spogliatoio e il grado di affiatamento dei giocatori all'interno del gruppo.

    L'influenza è un aspetto in continua evoluzione. Più i giocatori si allenano insieme nello stesso gruppo e maggiori sono le probabilità che questa venga trasmessa da un giocatore all'altro. Gli effetti tuttavia non durano per sempre. Una volta raggiunto un certo limite, il giocatore più giovane non riceverà alcun beneficio.

    Individuale

    Puoi decidere di allenare i giocatori in nuove posizioni e ruoli. Essi lo faranno automaticamente all'interno delle rispettive unità durante le sessioni. Puoi anche farli lavorare su un aspetto più debole del loro gioco, sfruttando le sessioni di allenamento per concentrarti su un numero più ridotto di attributi da migliorare, o che sono fondamentali per la posizione e il ruolo ricoperti e che dunque richiedono maggiore attenzione.

    L'allenamento individuale riguarda le seguenti aree:

    Riabilitazione: Rapidità, Agilità ed Equilibrio, Forza, Durata, Riabilitazione Generale (questo è selezionabile solo per i giocatori che stanno recuperando un infortunio).

    Calci piazzati: Punizioni, Calci d'angolo, Rigori, Rimesse lunghe.

    Attributi: Rapidità, Agilità ed Equilibrio, Forza, Durata, Posizionamento difensivo, Movimento d'attacco, Terzo finale, Tiro, Passaggi.

    È possibile anche impostare l'intensità del lavoro aggiuntivo su Intensità normale, Mezza intensità o Doppia intensità, che avrà effetto sull'intensità dell'allenamento individuale.

    Riposo

    Volendo, puoi concedere ai giocatori da un giorno fino a due settimane di tempo da trascorrere lontano dal campo e dalla palestra.

    Preparatori

    La finestra Preparatori ti permette di gestire il lavoro del tuo staff durante gli allenamenti. Ciascun preparatore può occuparsi di ogni aspetto dell'allenamento, a meno che non si tratti di una figura specifica, ad esempio l'allenatore dei portieri o il preparatore atletico, o l'allenatore delle riserve/giovanili. In quel caso può lavorare solo con quei giocatori.

    È probabile che ogni membro del tuo staff sia specializzato in un aspetto specifico della preparazione. Se è così, è conveniente assegnarli a tale area specifica. Il grado di specializzazione in ogni area della preparazione è indicato con delle stelle: una stella rappresenta un basso grado di specializzazione, mentre cinque stelle rappresenta il grado più alto. Più sono le stelle, maggiore sarà l'efficacia del programma di allenamento sui tuoi giocatori. Un preparatore con attributi dai valori alti in aree chiave della preparazione che viene assegnato esclusivamente a quelle aree, offrirà un programma di allenamento nettamente migliore.

    Puoi anche occuparti in prima persona di sovrintendere a quelle aree della preparazione che sono in sintonia con gli attributi manageriali che hai scelto quando hai creato il tuo profilo.

    Qual è l'allenamento migliore per un principiante?

    È consigliabile prima di tutto avviare un programma precampionato adatto, per lavorare verso il raggiungimento del picco della condizione fisica per il maggior numero possibile di giocatori quando il campionato entra nel vivo. Puoi farlo utilizzando uno dei modelli predefiniti disponibili nel gioco o creando il tuo programma personalizzato, ma cominciare bene è fondamentale per l'andamento futuro.

    Nel precampionato i giocatori saranno al loro livello minimo di affaticamento, a meno che non abbiano affrontato impegni internazionali nei mesi precedenti. Quando l'affaticamento è basso, i giocatori che devono affrontare un lavoro fisico intenso miglioreranno la loro forma sul lungo termine, allontaneranno il rischio del sovraffaticamento e beneficeranno di questi effetti positivi per tutta la stagione. Quando però iniziano ad essere affaticati, un allenamento di questo tipo servirà solo a velocizzare la comparsa delle conseguenze negative.

    Far allenare poco i giocatori nel precampionato, o farli allenare troppo a campionato avviato, aumenterà il loro affaticamento. È fondamentale trovare l'equilibrio giusto durante lo svolgimento della stagione; assicurati che ci sia una sessione di Anteprima alla vigilia di ogni incontro se vuoi sfruttare i benefici della Riunione prepartita e dello studio e dell'analisi dei filmati della squadra avversaria. Inoltre, dopo una partita è consigliabile inserire una sessione di recupero per far riposare i giocatori.

    Infine, in termini di sessioni, prova a usare lo slot extra solo quando sai che la prossima partita è lontana nel tempo (una settimana o più). Il riposo è importante come qualunque altro aspetto.

      Report Online Manual


    There are no comments to display.


×
×
  • Create New...